eft-psicologia-energeticaConosci l’EFT o Emotional Freedom Technique? è una specie di agopuntura psicologica… in Italia l’abbiamo vista in 1000 salse differenti:

TFT (Callahan)…i Nepalesi…il NEI (Roy Martina)… il REI (Marco Paret) o Rilascio Emozionale Istantaneo…ecc…

Tuttavia, gira e rigira si tratta sempre della stessa cosa…di picchiettare alcuni specifici punti del corpo mentre si pensa al “problema che vuoi eliminare”.

Questa tendenza ha creato un “nuovo tipo di psicologia”che viene chiamata “Psicologia Energetica“.Molti di questi studi provengono anche dalla moderna Kinesiologia. (ma questa è un’altra storia;-))

Oggi la più nota in assoluto è l’EFT, perché Gary Craig l’ha semplificata al massimo e ha creato un ottimo marketing….

Innanzi tutto puoi scaricare il manuale gratuitamente (più o meno dal 2003)…la cosa è pazzesca…perchè funziona! la provi e “oplà” il “problema diminuisce”.

La spiegazione è di natura enegetica, i puntiche si vanno a piccheittare sarebbero l’inizioe la fine dei famosi “meridiani della medicina cinese”.

Tutti i problemi nascerebbero da uno squilibrio energetico all’interno del corpo…picchiettando tornerebbe l’equilibrio.

Difficile ammettere che questa teoria possa essere vera, altrimenti si dovrebbero abbracciare altre 1000…come i chakra…e quant’altro.

Che sia vera o meno…uso l’EFT da diversi anni(2003 da quando l”ho imparato dal video delloZio Hack VCD) e funziona. Ovviamente non sempree non con tutti (ci mancherebbe;-)).

L’EFT è l’insieme di diverse tecniche (che non ti elenco per benino) ma c’è bisogno che ti mostri almeno qualcosina per comprendere meglio:

1) La valutazione psicologica: SUD (Subjective Unite of Distress …Vedi Wolpe 1958)

2) Il picchiettamento: ago punti e digito pressione (Vedi medicina cinese)

3) Il movimento degli occhi (PNL- EMDR – RAT)

4) Canzone e conteggio (riequilibrio emisferi vedi gli esperimenti sulla lateralizzazione degli emisferi)

5) Valutazione a posteriori: ancora SUB ma unita alla “suggestione post-ipnotica (Wolpe…e ipnosi)

La lista non è precisa…ma mi serve per mostrarti quante cose ci sono all’interno di qualcosa che viene “venduto” come una rivalutazione della medicina cinese.

Qualche giorno fa, Giovanni, un lettore esperto di PsiNeL mi ha invitato a leggere questo sito…dove, si parla di una teoria alternativa al funzionamento dell’EFT.

Infatti da tempo sostengo che l’EFT possa funzionaresecondo una teoria detta del “doppio compito”…

In sintesi: se ti faccio pensare “al problema” e contemporaneamente picchietti…auto-stimoli delle nuove vie o ne interrompi di vecchie, che passano dalla neocorteccia (cervello nuovo) alla amigdala(cervello vecchio emozionale).

Questo team di ricercatori ha fatto la stessa identica pensata…ed eccoti l’articolo “scientifico”che cerca di provarlo (2005).

Ronald A. Ruden, da bravo medico e ricercatore è riuscito a trovare un modello ancora più fine che collega “diverse zone dell’amigdala” con lo”stoccaggio dei ricordi”…

..fino a descrivere il tutto dicendo che, il picchiettamento”produce serotonina” in grado di modificare l’assetto chimico delle reti neurali coinvolte (ad e.s. nei traumi).

La serotonina fa decrescere e diminuire le associazioni che si sono create durate l’evento scatenante (Spoont 1992).

Comunque sia…lo uso a modo mio e non racconto mai la”favola dei meridiani”…e funziona benissimo MA sempre legato a qualche altra tecnica o metodologia”più complessa”.

Ti è piaciuto il post? allora lasciami un commento

A presto
Genna