Ciao,

hai già visto in giro l’ iPad? l’altro giorno mi chiama il mioamico e collega Manuel che mi dice “Ehi Genna ho appenaacquistato l’iPad…una figata” …il giorno stesso unasimpatica signorina mi trascina dentro un apple store edinizia a mostrarmelo in tutta la sua magnificenza. Davverouno strumento interessante per chi crede nella formazioneon-line! Vedere tutta quella gente che faceva “a botte” peraccaparrasi l’ultimo iPad mi ha fatto un sacco pensare alfuturo dell’apprendimento a distanza.

Di certo non c’era bisogno dell’ iPad per pensare al futurodella formazione, visto che ormai da anni si parla di eBookreader e di nuovi modelli di apprendimento. Ma il fatto divedere direttamente la marea di persone che acquistavaquesto strumento mi ha proiettato direttamente in quelfuturo. Un futuro dove le persone potranno formarsi in unqualsiasi campo, magari mentre stanno viaggiando in trenoo mentre fanno qualsiasi altra cosa.

Ho immaginato la massaia che impara una nuova ricetta oall’uomo d’affari che prepara la sua presentazione…oppureallo stendente che ripassa la lezione. Ok..il boom di questostrumento non è dato direttamente dal bisogno di formazionema da un bisogno di marketing e di status. Così come nelloultimo anno c’è stato il boom di facebook, che ha avvicinato esta avvicinando sempre più persone al mondo del web…credoche l’esplodere di queste piattaforme inizierà a modificare leabitudini dei consumatori di informazioni.

Ti ho parlato un sacco di volte dei vantaggi della formazioneon-line. Molte persone non riescono neanche ad immaginarecome sarebbe apprendere da libri elettronici, da video tutorialo da audio training… eppure si tratta delle stesse informazionidi cui prima usufruivano ma in un altro formato. Mentre unavolta la gente andava in giro con grandi walkman, oggi chiama ascoltare musica in movimento usa dei piccoli aggeggimp3 😉 Il principio è lo stesso: ci vuole qualcosa, unoggetto o una idea che abitui le persone a questanuova formazione.

Non lo dico perché mi occupo di questo ma perché i vantaggisono enormi. Dal risparmio di carta e materiale vario, alrisparmio di tempo e denaro nel procacciarsi le informazionigiuste. “L’intelligenza non è sapere tutto ma è sapere doveandare a pescare le informazioni” questa frase è lo specchiodi quello che sta accadendo oggi. Sapere a memoria le cosenon serve a niente così come avere una enorme bibliotecama non sapere raggiungere facilmente le informazioni.Oggi grazie a questi strumenti tutte le persone possonoraggiungere facilmente le informazioni che desiderano.

…lo so…lo so…siamo un periodo decadente, gli adolescentifanno l’amore a 12 anni e provano la loro prima canna a 11.La tv e i media tradizionali mandano in onda programmiterribili e assolutamente diseducativi…ma nonostantequesto sento qualcosa che esiste nell’aria. La voglia dimigliorarsi! e ne sono certo perché avendo un piede nelmondo della formazione vedo con i miei occhi quantepersone si iscrivono ai corsi. Quanti improvvisamentevogliono diventare più bravi a fare foto, piuttosto chea comunicare bene in pubblico.

Oggi abbiamo tutto quello che ci serve per farlo, uniamocie facciamo si che l’iPad così come le tecnologie futurediventino una scusa per migliorare il mondo. E non perrendere la gente ancora più schiava. La tecnologia develiberarci dalle catene e non mettercele 😉 Hai visto laimmagine in alto? è il mio nuovo lettore di e-book èdavvero una figata… “fai il primo passo con entusiasmoe vedrai che gli altri ti seguiranno”… hai visto chebella copertina che c’è su? ;-P

Se ti è piaciuto il post…clicca su Mi piace

Ti auguro una buona domenica…Genna