Ciao,

ti ricordi chi è Paul Ekman? è il più grande studioso delle emozioni a livello mondiale. Ed è anche il supervisore scientifico della fortunata serie televisiva “Lie to Me“.Quasi 1 anno fa ti ho parlato del suo training per imparare a riconoscere le micro espressioni…

Da qualche tempo a questa parte è possibile acquistare tutti i suoi Training On-line. Così insieme a Bandler, Tony Robbins, e tanti altri, anche Paul Ekman si affida alweb…tanto che se in uno dei suoi training superi una certa percentuale di efficacia ti riconosce un vero certificato on-line…

Esatto è quello che vedi nella immagine qui sopra…ed è il mio 😉 ora mi sto allenando per ricevere anche quello “da esperto”… non trovi eccezionale che anche un accademico come Ekman si sia reso conto della potenza e soprattutto della efficacia dei training effettuati on-line?

Comunque sia Ekman non è il primo accademico perché,come ti ho già raccontato il primo è stato (forse) lo psicologo della fortuna, cioè Richard Wiseman…vero precursore della “ricerca in psicologia on-line”con il suo esperimento sul Remote Viewing…

Ci ho messo meno di 1 ora a prendere la certificazione ma ho barato infatti ho acquistato il software METT 4 anni fa, e nonostante sia diverso da questo innovativo non solo per le facce che finalmente sono cambiate ma anche per la velocità (è moooolto più veloce), mi ero allenato tantissimo e ho vissuto di rendita).

Ecco un UPDATE di giornata:

Ora sono riuscito ad ottenere anche il livello di esperto, questo è l’update di giornata…sono soddisfatto, non è per nulla facile.

Non ci guadagno nulla a consigliartelo, ma se anche tu come me sei appassionato di comunicazione non verbale e vuoi incrementare le tue abilità di calibrazione questo è il training che fa per te… è intuitivo, economico, ti dal’opportunità di avere un certificato valido direttamente da Ekman (puoi averlo solo se dai almeno l’80% di risposte giuste) e soprattutto è on-line.

Insomma un altro piccolo passo verso la formazione via web che ti da l’opportunità di migliorarti e diventare una”macchina della verità”.

Fammi sapere che cosa ne pensi, lasciami un commento qui sotto.

A presto
Genna