Ciao,

la truffa è una delle insidie più pericolose del nostro tempo,oggi è possibile essere truffati in molti modi ingegnosi cheneanche ci immaginiamo. Ricordi il “il menù dei ristoranti?“.Frank Stajano esperto di sicurezza della Università diCambridge e Paul Wilson artista della truffa e conduttoredi un programma tematico sulla BBC, hanno collaboratoper delineare i 7 principi psicologici della truffa.1) Distrazione: l’ attenzione è un faro che illumina solociò su cui poni la tua “coscienza”. I maghi della truffa usanoquesto trucco da tempo, sanno esattamente in qualedirezione ri-direzionare la tua attenzione per truffare,camuffare e convincere. Un esempio per tutti è quellodelle famose 3 carte… dove dapprima ti convincono chesia facile individuare la carta e appena punti, ti distraggono 😉 Quando la cosa è troppo ambigua,il consiglio è…alzare i tacchi ;-))2) Sottomissione sociale: fra gli studi più famosi cheproverebbero questo effetto c’è quello di Milgram. Inpratica quando una persona autorevole (e a volte anchesolo autoritaria) ci dice cosa fare, noi obbediamo. Nelnoto esperimento i soggetti somministravano scosseletali agli altri partecipanti all’esperimento (i soggettiche prendevano la scossa erano degli attori ;-)). Anchequi il consiglio è imparare a dire di NO! anche con chi,di solito è difficile dissentire…3) Principio del branco: essere conformi al gruppoè uno dei principi più potenti che esistano. Questo è stato provato prima da Asch con il suo famoso studiosulle “linee” e poi da Cialdini con tutti i suoi studi sullapersuasione. Spesso negli spot dicono “molte personelo hanno già sperimentato con successo…tu che cosaaspetti?”…eccolo 😉 Sia quando lo ascolti e sia quandopensi che la situazione sia ambigua in questo senso…di nuovo, la difesa migliore è “alzare i tacchi” ;-)))4) Disonestà: la gente ha sempre più paura dellecose che gli accadono…è i truffatori lo sanno bene edutilizzano questa leva per i loro scopi. Un esempio pertutti è quello dei maghi che speculano sulle malattiee sui drammi altrui…magari promettendo guarigionimiracolose o cose del genere (striscia la notizia docet).La maggior parte dei truffati non denuncia perchéha paura… la paura spegne il cervello…5) Inganno: la gente è facilmente ingannabile…anche(soprattutto) quando pensa di essere attenta. Così itruffatori professionisti sapendo dove la gente “crededi andare a parare” costruiscono una situazione socialeche li guidi dove loro vogliono. Un esempio sono quellidei “club dei libri” (per non fare nomi) ti fanno il loroquestionario e tu pensi che sia semplicemente un mododi fare sondaggio, ma in realtà lo scopo e venderti i loroabbonamenti (usano qui anche la coerenza).6) Bisogno e avidità: i truffatori (e non solo) sannostimolare dei bisogni che non esistono. Questa mossa così utile in ogni trattatativa può diventare una verae propria truffa facendo leva sull’avidità. Ad esempionella negoziazione esiste una mossa detta “il colpo basso”prima ti abbagliano con un super sconto per poi dirtiche “si erano sbagliati”…la leva è ancora la coerenzama il bisogno è “l’avidità” 😉7) Tempo: o come direbbe Cialdini scarsità…hai maisentito dire “solo fino a fine scorta”…oppure “per il talcorso ci sono ancora 3 posti”…ecc…ecc. L’essere umanoè programmato per fare scorta di ciò che è scarso.Questa caratteristica, in passato, poteva determinarela vita o la morte di intere famiglie. Solo chi riusciva afare scorta di acqua, durante un periodo di siccitàpoteva sopravvivere. Ogni volta che senti parolinecome “solo”…”ultima offerta” …ecc… stai attento ;-)Una variante di quest’ultima lo fanno all’inverso, dicendo,solo i primi 100 che chiameranno avranno in ragalo ilferro da stiro 😉 l’ho fatto anche io con il mio corso diquesto weekend… solo fino al 23 potevi usufruire dellosconto ;-))Fammi sapere che cosa ne pensi lascia un commento qui sotto, e se vuoi seguire il blog puoi farlo dai miei feed rss o da facebook.A prestoGenna

Ps. Mi devo scusare con chi è rimasto davanti alla TVper vedermi ieri…invece abbiamo “solo” registratoe il programma andrà in onda il 1° Febbraio su Rai 1dall 14e10 in poi… Mi vedrai tutto impacciato davantialle telecamere…ma mi sono divertito un saccoa “smascherare i bugiardi” 😉

Pps. Ringrazio tanto Luigi Mastropaolo che mi hapermesso di partecipare al programma 🙂