Ciao,

hai letto il post di ieri dedicato al legame fra Fortuna e Ansia?

ecco un test , decisamente famoso ma davvero sorprendente…in caso tu non capissi l’inglese ti faccio una piccola introduzione:

“Tutto quello che devi fare è contare quanti passaggi si fanno i giocatori con la maglia bianca”…riuscirai a contarli tutti!?;-)

Ahhh…sei riuscito a vedere l’orso…come lo chiamano lì…in realtà questo è un Test introdotto dall’ormai famosissimo Prof. Richard Wiseman…ed erafatto con un “Gorilla”.

Wiseman ne parla in modo approfondito nel suo libro”Dov’è il Gorilla? Fattore Attenzione” ed anchenel bellissimo “the Luck Factor”.

(aggiornamento al 25/11/11)… Negli ultimi anno il prof. Richard Wiseman si è occupato di come trasformare le ricerche della psicologia accademica in qualcosa di pratico ed utile. Proprio come nella mission di PsiNeL, acronimo “infelice” per riassumere psicologia neuro-linguistica 😉

Lo ha fatto attraverso due libri eccezionali in cui Wiseman racconta di voler sfatare i miti dello sviluppo personale. Inizialmente lo fa distruggendo uno dei più grandi miti,quello dedicato al raggiungimento degli obiettivi. Inpratica durante la maggior parte dei corsi che si tenevanonegli anni 80, i formatori raccontavano di un notostudio tenuto a Yale.

“Era stato chiesto a tutti gli studenti dell’Università di Yale se, come abitudine, tenevano un diario su cui segnarsi gli obiettivi personali. Venne fuori che solo il 3% di loro lo faceva per abitudine. 30 anni dopo i ricercatori hanno ripreso in mano “quei nomi” ed hanno scoperto che erano le persone più ricche e facoltose degli Stati Uniti”.

Una storia molto affascinante, non trovi? peccato cheWiseman sia andato alla ricerca di questi dati senza trovarne traccia. In nessun archivio di Yale sono conservati ne i dati ne eventuali ricerche di altro genere su questo argomento. Per cui c’è solo da concludere che quel racconto affascinante fosse solo un modo per “vendere convinzioni”. Cioè quella che se segni ciò che desideri lo raggiungi.

Ma non tutto è perduto, infatti Wiseman mostaranche le ricerche che funzionano…se ad esempiovuoi sapere come pianificare i tuoi obittivi inmodo scientifico, trovi tutto qui.

I testi di cui ti sto parlando si chiamano entrambi con lo stesso nome “59 secondi“, perché Wiseman immagina di raccontare ad una propria amica come potergli dare consigli scientifici e pratici in soli 59 secondi. Te li consiglio entrambi perché ritengo che queste scoperte abbiano il potere di cambiare in meglio il nostro modo di pensare.

A presto
Genna